Home » ARCHIVIO ARTICOLI, PRIMO PIANO, SPECIALI » Reportage pista ciclabile San Leone Agrigento foto e videogallery. Tra Pedone e Ciclista chi ha la precedenza ?

Reportage pista ciclabile San Leone Agrigento foto e videogallery. Tra Pedone e Ciclista chi ha la precedenza ?

 

Abbiamo condotto un reportage sulla nuovo pista ciclabile di San Leone, che ancora non è stata collaudata.

L’opera è stata realizzata con un finanziamento di 515 mila euro provenienti dal Fers 2007/2013, asse VI.

Abbiamo notato una serie di incongruenze sulla segnaletica orizzontale e verticale e anche non appare chiaro come i pedoni possano accedere al mare, non vi è traccia di alcuna segnaletica per i pedoni.Solo indicazioni di segnaletica ciclabile.

Forse sarebbe stato più opportuno che la stessa pista ciclabile fosse stata realizzata, dall’altro lato del Viale le Dune per intenderci non lato mare, sia per lo spazio, sia per agevolare pedoni e la loro fruibilità per l’accesso alle spiagge e alle attività balneari.

Come non ci è chiaro nel caso in cui dovesse esserci malaguratamente un sinistro tra un ciclista e un pedone di chi siano le responsabilità.

Come del resto parecchi dubbi solleva il fatto che la pista ciclabile non sia radente al manto stradale ma abbia un rialzo di almeno 50 cm.

Noi abbiamo provato a capire qualcosa ma oggettivamente siamo ritornati con molti dubbi, sia sull’utilità dell’opera, sia sulle problematiche ad oggi insolute della nuova pista ciclabile.

Sotto il nostro reportage curato da Giuseppe Spoto.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=9052

Scritto da su mag 1 2014. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, PRIMO PIANO, SPECIALI. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

1 Commento per “Reportage pista ciclabile San Leone Agrigento foto e videogallery. Tra Pedone e Ciclista chi ha la precedenza ?”

  1. e se uno vuole passeggiare o fare jogging dove va, in strada?

    Secondo me è da guinness dei primati per idiozia all’ingegnere che l’ha progettata e per gli assessori locali che l’hanno commissionata e hanno autorizzato la messa in opera.
    Almeno prima chi voleva andare in bici poteva stare in strada con il buon senso degli automobilisti e poteva anche andare al ritmo giusto per allenarsi.
    Chi voleva andare piano poteva stare sempre sulla strada ma un po’ più a destra e sul marciapiede ridotto si poteva passeggiare, fare jogging e scendere dalla auto in sosta che, secondo me, adesso fanno anche fatica a parcheggiare e rischiano di essere investiti dai ciclisti.

    Complimenti come sempre alla provincia di Agrigento che offre solo opere inutili e spreco del denaro pubblico/comunitario.

Lascia un commento

© 2023 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes