Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, INGIUSTIZIE QUOTIDIANE, SCRIVI ALLA REDAZIONE, SECONDO PIANO » Durissimo intervento del Presidente dell’associazione Insieme nel Sociale Aldo Capitano.LA CORRUZIONE POLITICO MAFIOSA DEI COLLETTI BIANCHI NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Durissimo intervento del Presidente dell’associazione Insieme nel Sociale Aldo Capitano.LA CORRUZIONE POLITICO MAFIOSA DEI COLLETTI BIANCHI NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

aldo capitano

Riceviamo e pubblichiamo la reprimenda durissima in tema di corruzione pubblica da parte di uno dei massimi studiosi di questi fenomeni criminogeni Aldo Capitano.

A CORRUZIONE POLITICO MAFIOSA DEI COLLETTI BIANCHI NELLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

LA MAGISTRATURA E LE FORZE DELL’ORDINE DEVONO COOPERARE PER DISINNESCARE IL MALAFFARE .

La continua azione della magistratura agrigentina in ordine a reati compiuti in  molte  pubbliche amministrazioni dell’agrigentino negli ultimi 3 anni, sia pure in attesa dei processi che andranno fatti senza acredine e con spirito garantista, rivela  una situazione incresciosa che merita commenti non semplicistici ma sufficientemente articolati. Si riscontra ,infatti, un uso arbitrario da parte di  operatori pubblici di funzioni che dovrebbero essere solo destinate al corretto uso dei compiti assegnati nel rispetto della legalità e del dettato costituzionale. Invece avviene tutto il contrario. I diritti dei cittadini vengono subordinati a trattative non certo edificanti in un quadro purulento di ricatti, omissioni, favoritismi. Questa cornice, non certo consolante, viene ormai ripetutamente messa in evidenza dalle sane forze dello Stato che cercano di combattere l’orgia anti legalitaria mentre  i cittadini più deboli ed indifesi spesso subiscono angherie a ripetizione. Tuttavia questo non avviene per caso o perchè c’è un incrudimento delle fattispecie. Quello che i meno miopi avvertono è che certe protezioni partitiche altolocate danno ad alcuni l’impressione di potere fare tutto ed il contrario di tutto. La concentrazione di potere politico in mano a politici intoccabili creano quel senso di impunità che si dirama per i rami della pubblica amministrazione. Se non si taglia questa connessione maldestra e nociva all’interesse pubblico Agrigento non potrà vivere una stagione nuova e falsi profeti di moralismo continueranno a menare la danza in danno della corretta convivenza civile. Esiste una ” Cupola ” che dirige tutte le malversazioni , le angherie, le sopraffazioni ?

Gli organi inquirenti , le forze dell’ordine , la Magistratura , devono aprire gli occhi, devono orientare il mirino per centrare l’obiettivo. Il mirino orientato verso le strutture apicali delle amministrazioni pubbliche locali , che approfittano di questo disordine credendo che non ci sia spazio e tempo per porre attenzioni alle loro malefatte, alle loro ingiustizie. Certuni sfidano le forze dell’ordine, la magistratura, pensano di essere intoccabili o fortunati. E’ nelle amministrazioni della cosa pubblica dai bb.cc. , alla sanità, ai Lavori pubblici, alle aste pubbliche, alla distribuzione del personale di servizio , che si annidano gli interessi piu’ deleteri. E non possiamo tralasciare  , in tutti i settori della gestione della cosa pubblica, che la lotta alla evasione fiscale non possa essere effettuata , in quanto , in tali amministrazioni si adoperano “SERVIZI ANTISTATO” , utili ad effettuare accordi tra parti vigilanti e vigilati, i quali , favoriti, eludono facilmente le tasse. Ed è anche per tale motivazione che non si può effettuare la lotta alle evasioni fiscali .

La cupola è da ricercare nelle direzioni generali , nelle direzioni degli enti pubblici, nei MANAGER, che assolvono i ruoli di “maneggiare” e anche “rimuovere” personale a piacimento, per realizzare una possibilità di scambio di favori , tra il bisognoso spostato da un posto di lavoro con esercizio delle proprie funzioni con sacrificio e  dedizione  e la controparte che svolge attività di direzione generale , che per scambio, assicura cio’ che è un diritto con un favoritismo becero e meschino.

La cupola mafiosa è nelle istituzioni , nei cosiddetti operatori apicali, che riescono a fare e sfare come vogliono, soprattutto nelle aste pubbliche e nelle assegnazioni di incarichi.

Il mirino per colpire l’obiettivo è quello di agire per verifiche ai raggi x di tutti gli operati della Pubblica Amministrazione , perfino dalle coperture di semplici posti di lavoro.

Auguro ai magistrati ,agli organi inquirenti , alle forze dell’ordine di attaccare per smantellare questo sistema arcaico mafioso.

La pulizia va fatta nella condotta delle amministrazioni pubbliche dove si annidano interessi milionari e di corruzione politico-mafiosa dei colletti bianchi.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=50678

Scritto da su dic 12 2015. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, INGIUSTIZIE QUOTIDIANE, SCRIVI ALLA REDAZIONE, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes