Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO, SINDACATO » Uil Agrigento: Gero Acquisto il boom di presenze alla valle dei templi è assodato, adesso si potenzino i servizi tra la Valle e la città per far stanziare i turisti tra centro storico e litorale marino.

Uil Agrigento: Gero Acquisto il boom di presenze alla valle dei templi è assodato, adesso si potenzino i servizi tra la Valle e la città per far stanziare i turisti tra centro storico e litorale marino.

 

gero acquisto 1

La Uil di Agrigento con il Segretario Generale Gero Acquisto legge ancora positivamente i dati delle presenze turistiche che si sono registrati da gennaio a luglio 2017 al parco archeologico della Valle dei Templi con 452.800 mila sbigliettamenti. Infatti nei primi sette mesi dell’anno c’è stato un aumento del 25% di presenze rispetto il 2016, un trend che negli ultimi anni è più che positivo, infatti il sito archeologico agrigentino, patrimonio Unesco ha scalato le vette nazionali entrando nella top ten dei siti più visitati d’Italia. Tra l’altro quest’anno il parco è stato premiato ed ha vinto il Premio nazionale Paesaggio del Consiglio d’Europa che testimonia l’importanza e la crescita su scala mondiale della Valle e del Parco archeologico agrigentino che assurge a una vetrina in continua espansione. Ormai per esempio si è consolidato l’evento Google camp che è diventato un must da 3 anni a questa parte che accende i riflettori dei grandi del mondo sulla splendida cornice del tempio della Concordia con risultati che vanno letti per il territorio positivamente per la centralità del sito archeologico su scala planetaria. Però adesso ci chiediamo un’altra cosa, a tutti questi succcessi di presenze, di apertura del sito anche nelle ore notturne, perchè non si riescono ad intercettare gli stessi visitatori fuori dal parco? ci riferiamo al centro citta’ o alla zona balneare di San Leone. Noi pensiamo che ancora si debba fare molto per efficentare i servizi ed essere da appeal per chi vuol restare ad Agrigento e dare altre opportunità ai turisti per visitare la città al fine di smuovere l’economia locale e dei comuni della fascia costiera. Noi pensiamo che i comuni debbano fare maggiore raccordo e sinergia per essere competitvi anche fuori dalla Valle, soprattuto nella prospettiva di altri eventi che da qui a breve si svolgeranno ad Agrigento, vedi la tappa del giro d’Italia 2018 e la candidatura di Agrigento Capitale della cultura italiana 2020 che devono trovare la città tutta pronta per migliorare e garantire servizi che a oggi non sono ancora ottimali, dall’aumento delle corse del trasporto urbano per e verso la Valle che sono indispensabili per aumentare il flusso di turisti in città. Per tutto questo siamo fiduciosi che si possa creare una cabina di regia aperta alle organizzazioni sindacali e alle associazioni per guardare ad ampio raggio le manchevolezze che ancora si riscontrano. La Uil è a disposizione per qualsiasi confronto con l’amministrazione comunale, gli albergatori e tutti gli stakeholder che hanno una visione del servizio turistico il più ampio e costruttivo possibile per creare un indotto che tocchi la città in maniera più larga e sia da volano economico per esercenti, commercianti e attività produttive e di servizi in una logica di sviluppo e risultati per tutti gli attori che si vogliono spendere per aumentare l’offerta turistica e il pil locale.”

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=92557

Scritto da su ago 8 2017. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO, SINDACATO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Clicca per andare al sito

© 2017 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes