Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » Agrigento.Cilviltà e Spataro,l’ordinanza sindacale sul centro di stoccaggio a Villaggio Mosè va ritirata subito

Agrigento.Cilviltà e Spataro,l’ordinanza sindacale sul centro di stoccaggio a Villaggio Mosè va ritirata subito

civilta giovanni

Ad Agrigento i cittadini del Villaggio Mosè  sono impegnati a firmare una petizione popolare perché il sindaco Calogero Firetto, con ordinanza sindacale numero 241 del 30 novembre scorso, ha scelto il campo di calcio del Villaggio Mosè come luogo dove allocare il nuovo centro di stoccaggio della raccolta differenziata, vicino al centro abitato e al posto di un impianto sportivo.In proposito, i consiglieri comunali di Forza Italia, Giovanni Civiltà, capogruppo, e Pasquale Spataro, ancora prima dell’emanazione di tale ordinanza, hanno firmato una mozione il 28 novembre, affinchè il sindaco Firetto scelga i luoghi da adibire a centri di stoccaggio dei rifiuti lontano dal centro abitato e da impianti sportivi.Gli stessi Civiltà e Spataro ritengono tali iniziative del sindaco Firetto “scellerate oltre che indegne”, e affermano: “Il sindaco e il suo assessore all’Ambiente si rendono conto delle scelte che adottano? Dopo il centro di stoccaggio a Villaseta, a fianco della piscina e dei campi da tennis, espropriando l’unica zona destinata ai camperisti, su cui ricadono investimenti privati frutto di sacrifici altrettanto privati, adesso Firetto e Fontana scelgono il campo sportivo del Villaggio Mosè, nei pressi del centro abitato, come discarica e centro di stoccaccio dei rifiuti. Se tale notizia la leggessero nel resto d’Italia, tanti non avrebbero dubbi nel ritenere di essere su “scherzi a parte”. E invece è vero. Tanto incredibile, quanto vero e scellerato. Si priva una frazione già emarginata e degradata di un campo sportivo, e si insedia al suo posto una discarica sotto le finestre dei residenti. E così Agrigento rinasce ed è rinata. Riteniamo – concludono Civiltà e Spataro – che Firetto Sindaco sia un’esperienza che deve volgere al termine nel più breve tempo possibile,  affinché la nostra terra sia affidata ad un nostro concittadino che conosca il territorio e che lo valorizzi, e non che lo trasformi in una discarica. Il sindaco eserciti le capacità di ragione, e  revochi l’ordinanza. Altrimenti, dato che è alla ricerca di un logo celebrativo di Agrigento Capitale della Cultura 2020, scelga la foto  del campo sportivo del Villaggio Mosè adibito a discarica comunale”.

 

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=96729

Scritto da su dic 5 2017. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2017 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes