Home » ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » VACCINI IN SICILIA, IL GOVERNO NAZIONALE CONTRO LA PROROGA

VACCINI IN SICILIA, IL GOVERNO NAZIONALE CONTRO LA PROROGA

Doccia fredda dal ministero della Sanità sulla proroga della vaccinazione in Sicilia, al prossimo 31 marzo, decisa, e annunciata ieri, dagli assessorati regionali alla Pubblica istruzione e alla Sanità. Il ministero infatti ha ribadito prontamente che la scadenza del termine al 10 marzo, sabato scorso, ai fini della presentazione alle scuola dei certificati di vaccinazione o della prenotazione all’Azienda sanitaria, è valida per tutte le Regioni, anche per quelle che hanno aderito alla procedura semplificata. Il ministero è intervenuto così: “Il termine del 10 marzo è fissato dalla Legge ed è stato ribadito anche dall’ultima circolare congiunta tra ministeri Pubblica istruzione e Sanità dello scorso 27 febbraio, che ha fornito le indicazioni operative per l’anticipo, per l’anno scolastico 2017/2018, della procedura semplificata prevista dalla legge a partire dall’anno scolastico 2019/2020, che consente lo scambio diretto di dati tra Azienda sanitaria e Istituti scolastici. Per questo, nel caso non si sia adempiuto agli obblighi vaccinali entro il 10 marzo, è vietato l’accesso per asili nido e scuola dell’ infanzia (da 0 a 6 anni) fino a quando il minore non sarà vaccinato o non avrà regolarizzato la propria posizione vaccinale”.

 

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=100385

Scritto da su mar 13 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes