Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » 64 CONDANNE PER OLTRE 500 ANNI DI CARCERE

64 CONDANNE PER OLTRE 500 ANNI DI CARCERE

E’ stata emessa in Corte d’Appello a Palermo la sentenza di secondo grado nell’ambito della maxi inchiesta antimafia “Apocalisse”, che nel marzo del 2014 coinvolse circa 150 presunti appartenenti alle cosche di Resuttana, San Lorenzo, Acquasanta, Arenella, Partanna e Mondello. Su 91 imputati, 64 sono stati condannati e 27 assolti, per un totale di oltre 500 anni di carcere. La Corte, presieduta da Gianfranco Garofalo, a latere Adriana Piras e Massimo Corleo, ha in ampia parte confermato la sentenza di primo grado a conclusione del giudizio abbreviato nel 2016. Ai tre collaboratori di giustizia condannati, Vito Galatolo, Silvio Guerrera e Giovanni Vitale inteso Panda, la Corte ha riconosciuto l’attenuante speciale prevista dalla legge per i pentiti. Tra i condannati più severamente vi sono Girolamo Biondino, fratello di Salvatore, arrestato con Totò Riina il 15 gennaio del 1993, al quale sono stati inflitti 13 anni e 8 mesi. Poi Tommaso Contino, 16 anni e 10 mesi, Sandro Diele, 14 anni e 8 mesi, Gregorio Palazzotto, 20 anni, Domenico Palazzotto, 16 anni e 10 mesi. La Corte ha confermato l’assoluzione, tra gli altri, del presunto boss di San Lorenzo Giulio Caporrimo.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=101098

Scritto da su apr 14 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes