Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » INCENDIO ED ESTORSIONE, RIDOTTA CONDANNA A LAMPEDUSANO

INCENDIO ED ESTORSIONE, RIDOTTA CONDANNA A LAMPEDUSANO

A Lampedusa, il 20 novembre 2015, i Carabinieri hanno arrestato, in flagranza di reato, per estorsione aggravata, Cono Cucina, 45 anni. All’alba di giovedì 19 novembre 2015, a Lampedusa, in via Eleonora Duse, sono state incendiate 4 automobili parcheggiate nel piazzale antistante un autonoleggio. Poi, venerdì 20, Cono Cucina avrebbe incontrato il titolare dell’autonoleggio e gli avrebbe chiesto 200 euro per – sono le sue presunte parole – “stare tranquillo”. Dopo la denuncia dell’imprenditore, è stata organizzata con l’ appostamento dei Carabinieri la consegna del denaro ed è scattato l’arresto. In primo grado, il Tribunale ha condannato Cono Cucina a 4 anni e 10 giorni di reclusione. Adesso, in Corte d’Appello, condividendo le argomentazioni del difensore dell’imputato, l’avvocato Daniele Re, i giudici hanno ridotto la condanna a 3 anni e 7 mesi riqualificando in incendio un episodio di estorsione. 

 

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=101936

Scritto da su mag 16 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes