Home » ARCHIVIO ARTICOLI, Gamestation, IN EVIDENZA » Recensione Ps4 Detroit Become Human

Recensione Ps4 Detroit Become Human

Detroit e androdi, un sinonimo che avanti nel tempo. I più vecchi penseranno ad un personaggio del cinema che ha caratterizzato insieme la città e i robot umanoidi e cioè Robocop il poliziotto umanoide della Ocp. Fatta questa premessa il gioco esclusiva Sony Ps4 offre ciò che di meglio può offrire a livello grafico ( o quasi) la console nera di casa Sony. Prendendo spunto da altri capitoli usciti in passato come Beyond due anime e   Heavy Reain dove le domande e le risposte e l’interazione saranno il perno del gioco; ambientato nel 2038 e sviluppato da Quantic Dream e pubblicato da Sony Interactive Entertainment per PlayStation 4 , distribuito in tutto il mondo il 25 maggio 2018. La trama ruota attorno a tre androidi : Kara, che sfugge al proprietario che stava servendo per esplorare la sua nuova scoperta senzienza e proteggere una ragazza; Connor, il cui compito è scovare androidi senzienti; e Markus, che si dedica a liberare altri androidi dalla schiavitù. Possono sopravvivere o perire a seconda delle scelte di dialogo che modellano la storia come personalizzate dal giocatore.

Detroit: Become Human era basato sulla demo tecnologica del 2012 di Quantic Dream, Kara ; Valorie Curry è tornato a riprendere il ruolo del protagonista. Per ricercare l’ambientazione, gli sviluppatori hanno visitato Detroit, nel Michigan . Hanno costruito un nuovo motore per completare il gioco e hanno lanciato centinaia di attori da Los Angeles , Londra e Parigi prima di iniziare il processo di ripresa e animazione . La sceneggiatura di migliaia di pagine ha portato lo sceneggiatore e regista David Cage a completarlo in  due anni.

Ci sono più personaggi giocabili che possono morire mentre la storia continua senza di loro;  di conseguenza, non c’è un messaggio ” game over ” dopo la morte di un personaggio.  La levetta analogica giusta sul Dualshock il controller è usato per interagire con gli oggetti e osservare l’ambiente circostante, la levetta analogica sinistra è per il movimento e R2 scansiona un ambiente per possibili azioni; vengono anche utilizzati i controlli di movimento e il touchpad. Tramite eventi di tempo rapido e decisioni di dialogo ,  la storia si espanderà a seconda delle scelte fatte,  la cui somma può essere visualizzata in un diagramma di flusso durante e immediatamente dopo un determinato capitolo;  il giocatore può tornare indietro a determinati punti della trama per rimodellare le decisioni in caso di rimpianti.  Alcune scene presentano un conto alla rovescia, che costringono il giocatore a pensare e agire rapidamente I personaggi giocabili sono:

  • Connor, una polizia investigatore Androide con il compito di caccia androidi che hanno deviato dai loro comportamenti programmati.
  • Kara, un androide domestico appena creato che sviluppa la coscienza artificiale .
  • Markus, un androide custode che, dopo aver preso coscienza, si impegna a liberare gli altri come lui dalla schiavitù.

Ottenere indizi evidenziando e analizzando l’ambiente con una visione aumentata consente a Connor di ricostruire e riprodurre eventi precedenti. Più informazioni raccoglie Connor entro un tempo assegnato,  maggiori sono le probabilità di successo nel decidere una linea d’azione. Markus ha il potere di concedere androidi al libero arbitrio e calcolare i risultati di determinati atti.

Detroit: Become Human è stata nominata per il Best of E3 Game Critics Awards 2016 nella categoria Best Original Game  ma è stata sconfitta da Horizon Zero Dawn . All’E3 2017, ha vinto GameSpot ‘ s premio Best of E3 ed è stato nominato per IGN ‘ s Miglior PlayStation 4 Gioco  e premi Miglior Adventure Game,  Hardcore Gamer ‘premio s Adventure Game  e il premio come miglior gioco originale e miglior gioco d’azione / avventura dei Game Critics Awards.

In conclusione un gioco consigliato a chiunque anche del non genere amato in quanto la storia vi terrà incollati a volerlo finire come se vedeste un film e volete sapere come finisce. Colonna sonora ben fatta con  tante musiche belle e ben impostate. Si merità un bel 9 in pagella.

 

fonte paladinidelvideogioco,com

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=102828

Scritto da su giu 12 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, Gamestation, IN EVIDENZA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes