Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » O. S. sui rifiuti. Mozione per il Ritiro in autotutela. Nuccia Palermo: Ordinanza assurda e scollegata dalla realtà

O. S. sui rifiuti. Mozione per il Ritiro in autotutela. Nuccia Palermo: Ordinanza assurda e scollegata dalla realtà

 

Vice Segretario Provinciale

Vice Segretario Provinciale

E’ stata appena protocollata a mezzo Pec la mozione avente ad oggetto la revoca in autotutela dell’Ordinanza Sindacale n. 43 del 05-07-2018 ” Conferimento e gestione dei rifiuti solidi urbani e raccolta differenziata – utenze domestiche e non domestiche – servizio porta a porta”. Ovvero, l’ordinanza a firma del Sindaco Lillo Firetto che oltre a prevedere una sfilza di multe per gli agrigentini in tema di conferimento dei rifiuti sottolinea involontariamente tutta una serie di discrepanze all’interno dello stesso servizio. A protocollarla è il Consigliere Indipendente Nuccia Palermo.

Sembra uno scherzo quello fatto dal Sindaco Firetto  – afferma Nuccia Palermo – che sembra non aver letto con attenzione il documento sul quale ha riposto  la propria firma. Un’ordinanza dalle mille falle e imprecisioni che appare più volta ad incassare denaro grazie a sanzioni varie che a regolamentare un servizio dei rifiuti palesemente allo sbando.”

Tra le sanzioni previste anche quella relativa al conferimento dei rifiuti con un mastello di colore diverso rispetto a quello previsto per la frazione merceologica. Bene - si legge ancora nella nota – peccato che il Sindaco, Calogero Firetto, dimentica di non aver distribuito l’intero set, che ricordiamo essere composto da 5 mastelli, ai propri cittadini che non solo cercano di arrangiarsi inseguendo le varie ordinanze sindacali ma vengono anche sanzionati per colpe non loro”.

“Ed ancora, si impone agli agrigentini di tenere i propri mastelli in aree private al fine di tutelarli da eventuali manomissioni ma al contempo li si obbliga ad esporli all’esterno per tutta la notte ignorando il vero significato del porta a porta – incalza ancora il Consigliere Indipendente – Per non parlare poi dell’ultimo assurdo orario comunicato che mette in seria difficoltà anziani e diversamente abili  e la concezione non definita  di quantità relativamente alla valutazione dell’entità monetaria sanzionatoria prevista dalla stessa ordinanza. Insomma un caos dopo l’altro”

“Non potendo agire direttamente per la revoca di un atto sindacale non competente al consiglio Comunale l’unica strada è apparsa la mozione urgente – conclude Nuccia Palermo – dove si impegna lo stesso Sindaco a fare retromarcia ricordando ed imputandogli eventuali contenziosi scaturiti da un’ordinanza troppo problematica e poco attinente alla realtà. Insomma, Sindaco Firetto, sembra che questa amministrazione sia entrata nel pallone”.  

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=103853

Scritto da su lug 9 2018. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes