Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Mangiò mandragora e morì, due condannati

Mangiò mandragora e morì, due condannati

A Marsala il 10 novembre del 2015 non fu borragine ma la velenosa mandragora quella che due ambulanti vendettero a una donna di 78 anni, Anna Mistretta, originaria di Mazara del Vallo, che, dopo avere cotto e mangiato la stessa sera la verdura, fu colta da malore e morì dopo due giorni per intossicazione all’ospedale “Paolo Borsellino”. Adesso i due venditori ambulanti sono stati condannati dal Tribunale di Marsala, per omicidio colposo in concorso, ad 1 anno e 4 mesi di carcere ciascuno. Si tratta dei marsalesi Salvatore Aramu, di 59 anni, e Pasquale Zizzo, di 29 anni. I due sono stati altresì condannati al pagamento alle tre parti civili (i tre figli della vittima) di 50mila euro ciascuno a titolo di risarcimento danni provvisionale.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=105555

Scritto da su set 13 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes