Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CULTURA, EVENTI, SECONDO PIANO, SICILIA » Il passato dà senso al presente a ROMETTA IL CONVEGNO “LA SICILIA HA DIRITTO ALLA SUA STORIA ED AI SUOI MONUMENTI?”

Il passato dà senso al presente a ROMETTA IL CONVEGNO “LA SICILIA HA DIRITTO ALLA SUA STORIA ED AI SUOI MONUMENTI?”

 la gallalagalla 1

Il comune di Rometta, in collaborazione con l’ISTITUTO Novecento, ha organizzato stamattina, domenica 16 settembre, alle ore 10.00, nel Palazzo comunale, un convegno su “La Sicilia ha diritto alla sua storia ed ai suoi monumenti?”.

Obiettivo dell’Amministrazione comunale è quello di promuovere e valorizzare il cospicuo patrimonio storico – culturale di Rometta attraverso gli eventi accaduti negli oltre 2000 anni della sua esistenza, partendo dal mito e dalla storia leggendaria di quei luoghi “quando i romettesi preferivano morire che arrendersi ai saraceni”.

Dopo i saluti del sindaco avv. Nicola Merlino e l’introduzione del dott. Giuseppe Pracanica, la prima relazione, “L’Ecomuseo dei Peloritani tirrenici: riflessioni storiche e proposte operative”, è stata svolta dal prof. Daniele Macris, presidente della comunità ellenica a Messina, poi il Dott. Piero Gazzara, cultore di Storia Patria, ha ricordato la “Storia di una battaglia: Rometta 964”, mentre il prof. Salvatore TOSI, ricercatore del CNR il compito di illustrare un progetto innovativo, la ricerca sul campo di dove si svolse la battaglia tra i mussulmani ed i bizantini.

Infine la dott.ssa Gabriella Tigano, Responsabile per i beni archeologici della Soprintendenza BB.CC.AA. di Messina, che ha partecipato anche in rappresentanza del soprintendente, ha parlato de “La ricerca archeologica a Rometta”.

“Salvare il passato è formare il presente”, questo il significato dell’intervento dell’ on prof. Roberto Lagalla, Assessore regionale alla Pubblica Istruzione ed alla Formazione, a cui sono state affidate le conclusioni dell’intero dibattito.

“Occorre ricordare per crescere, fare tesoro dell’esperienza passata e scegliere, di conseguenza, come organizzare il proprio futuro. La storia non è un concetto statico, ma si dipana in una sequenza di fotogrammi che permettono di cogliere conseguenze e implicazioni, che dal passato hanno dato tinta al presente e direzione al futuro. Ogni ferita, rivista non più solo come evento ma anche come processo, può rivelare insospettati lezioni di vita utili a sé e agli altri, focalizzare l’attenzione sul passato significa soprattutto considerare il futuro, da creare consapevolmente insieme grazie a quanto imparato da quanto è successo”.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=105630

Scritto da su set 16 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CULTURA, EVENTI, SECONDO PIANO, SICILIA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes