Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, CULTURA, EVENTI, IN EVIDENZA, SECONDO PIANO » Caritas. Agrigento.Landri:”Aiutiamo il prossimo per star bene con se stessi”

Caritas. Agrigento.Landri:”Aiutiamo il prossimo per star bene con se stessi”

IMG_20181127_100010_resized_20181205_102230343

Sono  le parole del direttore della Caritas Diocesana di Agrigento e presidente della Fondazione Mondoaltro, Valerio Landri, incontrato qualche giorno fa, in occasione della visita realizzata all’interno della struttura. L’iniziativa, che si inquadra nell’ambito delle esperienze di alternanza scuola-lavoro, ci ha consentito di applicare le tecniche e le metodologie dell’intervista, apprese durante le lezioni frontali con l’esperto esterno, la giornalista Anna Rita Di Leo. La visita alla struttura, è stata molto interessante perché abbiamo conosciuto una realtà che sconoscevamo. Appena giunti nella sede, siamo stati accolti all’interno della sala conferenze da Gaetano, volontario della Caritas, dove il direttore Landri, con l’ausilio di slide, ci ha illustrato la realtà in cui operano

 

caritas foto1

 

.E’ l’organismo pastorale istituito dal Cardinale Francesco Montenegro, per promuovere la testimonianza della carità. All’interno della struttura, lavorano volontari che  assicurano di far vivere dignitosamente il prossimo aiutandoli con il dialogo, cercando di capire i loro problemi e poterli risolvere nel migliore dei modi.  Il lavoro è organizzato in:  ascolto, osservazione e aiuto che si traducono in: prestare attenzione a coloro che espongono i propri problemi, cercare di capire i problemi della persona e dare consigli su come affrontarli. Chiunque può entrare all’interno della struttura, dopo aver sostenuto un colloquio,  un piccolo tirocinio ed  un corso propedeutico, che rappresenta anche il momento di selezione ufficiale, in cui vengono date altre informazioni sulla Caritas e sul progetto. Numerosi gli ambiti sociali in cui opera la struttura, presente sul territorio provinciale con numerosi sportelli, tra cui un servizio di ascolto in carcere, che è attivo all’interno della Casa Circondariale “Petrusa” di Agrigento usufruendo di colloqui, contatti con le famiglie e collaborando con Enti (Carcere, Servizi Sociali, Associazioni e Caritas territoriali). Questa esperienza, ci ha fatto capire l’importanza che ha questa associazione in ambito sociale e  nell’aiuto che prodiga nei confronti del  prossimo.

 

 

 

Calogero Castronovo, Maria Angela Savaia, Clara Domanti, Giuseppe Manganello, Simone Coniglio, Giuseppe Meli.

(Alunni della IV A dell’ I.I.S. G.B Odierna di Palma di Montechiaro)

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=108326

Scritto da su dic 5 2018. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, CULTURA, EVENTI, IN EVIDENZA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2018 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes