Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Kerkent, Gabriele Miccichè: “Non ho sequestrato Mangione”

Kerkent, Gabriele Miccichè: “Non ho sequestrato Mangione”

Proseguono gli interrogatori di garanzia nell’ambito dell’inchiesta cosiddetta “Kerkent”. Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere Valentino Messina, Francesco Luparello, Angelo Iacono Quarantino e Fabio Contino, presunti associati al clan Massimino. Invece, Gabriele Miccichè ha risposto in riferimento al presunto sequestro compiuto a danno di Antonino Mangione, di Raffadali, e ha replicato: “Non ho sequestrato Mangione. L’ho preso in macchina dove è salito spontaneamente e l’ho portato nel centro storico di Agrigento. Si è incontrato con Massimino, hanno parlato, erano loro da soli, non c’era nessuna donna, nè armi, nè droga. Poi ho riaccompagnato Mangione e in macchina lo stesso mi ha detto di avere paura di Massimino perché temeva di essere ammazzato poiché Massimino gli aveva prestato 30.000 euro. Ed io mi sono limitato ad ascoltare”. 

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=111304

Scritto da su mar 12 2019. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2019 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes