Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CULTURA, EVENTI, SECONDO PIANO » Agrigento presentate le giornate Fai di sabato e domenica in provincia

Agrigento presentate le giornate Fai di sabato e domenica in provincia

wpid-img-20190319-wa0022-782287525.jpg

VILLA GENUARDI, SEDE DELLA SOPRINTENDENZA  AI BB CC DI AG,  HA OSPITATO  LA PRESENTAZIONE DELLE GIORNATE FAI DI PRIMAVERA.  21 SITI, IN 13 COMUNI DELLA NOSTRA PROVINCIA,  VISITABILI  SABATO E DOMENICA  PROSSIMI ,23 E 24 MARZO. oltre 1100 saranno i luoghi aperti al pubblico in campo nazionale con uno slogan molto efficace: “Ti apriamo le porte dell’incredibile”. UN’INIZIATIVA CHE COINVOLGERA’ CIRCA 800 STUDENTI DI SCUOLE AGRIGENTINE, CHE FARANNO DA  CICERONI  AI VISITATORI. l’INIZIATIVA E’ STATA PRESENTATA DAL DELEGATO FAI DI AGRIGENTO, VITTORIO NOCERA. Le giornate, che si avvalgono dell’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica Italiana, per questa edizione presentano lo  slogan : “Ti apriamo le porte dell’incredibile”. 

 

Luoghi che eccezionalmente saranno aperti al pubblico in queste giornate, alla presenza delle istituzioni che li gestiscono o delle famiglie proprietarie.  Si inizia con le visite di  Agrigento, Villa Genuardi, la Fattoria Mosè, la casa dell’Anas, il giardino botanico. Gli orari purtroppo coincidono quindi sarà giocoforza scegliere il luogo da visitare.  Ad Aragona  la visita è rivolta alle chiese con la Chiesa Madre, SS Rosario con la cripta, la chiesa del Carmine e infine il Palazzo Principe. Ancora una chiesa visitabile a Favara quella di San Antonio di Padova e annesso convento dei Cappuccini, mentre a Licata sono visitabili la Cappella di Cristo Re, la chiesa di Santa Maria La Vetere, il chiostro del Convento di San Francesco e il Palazzo La Lomia.

Naro la “fulgentissima” e la gattopardiana  Palma di Montechiaro probabilmente riservano molte sorprese con  a Naro le catacombe paleocristiane, il Castello Chiaramonte, il Duomo Normanno, la chiesa di Santa Caterina di Alessandria; a Palma l’eccellenza del Monastero delle Benedettine, il Palazzo Ducale e poi l’oratorio del SS Sacramento e della Madonna del Rosario. Gli altri paesi  in lista di attesa sono Porto Empedocle, Racalmuto, Realmonte, Sambuca di Sicilia “borgo dei borghi”. Per finire la Kolymbethra nella Valle dei Templi.

Per consentire anche a chi risiede a Palermo di poter partecipare al grande Open day in programma alla storica stazione di Porto Empedocle per le Giornate Fai di Primavera, domenica prossima, un treno storico composto da vetture centoporte e trainato dalla locomotiva E646 partirà alle 8 del mattino dalla stazione del capoluogo siciliano.L’iniziativa è di Ferrovie Kaos in collaborazione con Trenodoc, associazioni entrambe convenzionate con Fondazione FS.

La partenza del treno storico è per le 8 del mattino da Palermo. Giunti nell’ottocentesco parco ferroviario di Porto Empedocle i passeggeri avranno la possibilità di partecipare a visite guidate condotte dai giovani ciceroni del Fondo Ambiente Italiano, assistere alle esibizioni di modellismo ferroviario, la giratura della piattaforma girevole e ammirare l’esposizione di carri e locomotive a scartamento ridotto.  

 

Anna Rita Di Leo

 

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=111554

Scritto da su mar 19 2019. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CULTURA, EVENTI, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2019 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes