Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA » San Biagio.Michele Di Piazza ricorda la prematura scomparsa del compagno Stefano Amella

San Biagio.Michele Di Piazza ricorda la prematura scomparsa del compagno Stefano Amella

wpid-img-20190818-wa0004-1077577100.jpg

E’ Morto il Compagno Stefano Amella!!!!

La sinistra Sanbiagese piange la prematura scomparsa del Compagno Stefano Amella. Un Dirigente che ha conosciuto l’emigrazione come prima esperienza lavorativa, la quale ha contribuito fortemente nella formazione dei suoi ideali di riscatto. mezzogiorno e del mondo contadino, ma anche di giustizia e per la legalità contro ogni forma di sopruso!!! Con questi ideali di lotta nel 1972 si iscrive al P.C.I. di San Biagio Platani e nel 1976 viene eletto Consigliere Comunale e successivamente confermato in diverse elezioni amministrative. Dall’11/03/1991 al 06/10/1991 ha ricoperto la carica di Sindaco del nostro comune. Assieme a tutto il gruppo dirigente del P.C.I. ha portato avanti la battaglia per l’acqua di Viviano e per l’apertura del nuovo cimitero. Nel 1990 arriva l’acqua di Viviano a San Biagio Platani e nel 1988 viene autorizzata l’apertura e l’uso del nuovo cimitero!!!! E’ stato un validissimo sindacalista dell’Alleanza Contadini, e con questa esperienza ha potuto continuare il suo impegno politico mettendo a disposizione dei contadini e dei braccianti la propria energia, contribuendo nella lotta per il loro riscatto. Si è iscritto all’Associazione Nazionale Partigiani di Italia (A.N.P.I.) divenendone responsabile cittadino. Ha contribuito a scrivere una delle pagine più belle della storia di San Biagio Platani scoprendo che Salvatore Castellana, Salvatore Catalano e Gerlando Maniscalco hanno preso parte quali Partigiani alla lotta per la liberazione dell’Italia dal Nazi Fascismo. Ha mantenuto negli anni un forte attaccamento a questa sua prima esperienza lavorativa e per questo è stato uno tra i più convinti sostenitori del gemellaggio tra il nostro Comune e quello di Remchingen, impegnandosi in prima persona per consolidare i rapporti di Partenariato tra i due comuni gemellati. Ha coltivato la passione per la musica e per questo ha intrapreso gli studi quale studente privatista presso docenti del Conservatorio V.Bellini di Palermo dove è riuscito a prendere la licenza musicale di livello base I; gli studi uniti alla passione gli hanno consentito di divenire primo flauto solista nella “Associazione Amici della Musica – Complesso Bandistico G.Verdi, e componente del “Coro della Chiesa Matrice” di San Biagio Platani. Come non ricordare la sua straordinaria appartenenza al mondo degli “Archi di Pasqua”, Confratello e Co-Fondatore della Confraternita Madunnara è stato un elemento prezioso di una strategia di sviluppo legata a questa manifestazione secolare. Con il Compagno Stefano Amella abbiamo vissuto un tratto della nostra vita durato oltre cinquanta anni, abbiamo conosciuto e condiviso battaglie e tantissime vittorie e purtroppo qualche sconfitta!!! Oggi piangiamo la sconfitta più grande: quella di aver perduto un COMPAGNO!! UN COLLEGA!! UN AMICO!!! UN FRATELLO.

Erano presenti diverse autorità tra cui: gli On. Federico Martorana, Angelo Lauricella che ha rappresentato l’Anpi,il già parlamentare regionale Giovanni Panepinto, il Segretario provinciale della CGIL di Agrigento Dott. Alfonso Buscemi, il Sindaco di Santo Stefano Quisquina, diversi amministratori ed ex deputati regionali come l’on. Salvatore Sanzeri! L’On. Angelo Capodicasa ha fatto pervenire un messaggio di condoglianze alla famiglia giustificando l’assenza per i motivi di salute. La banda musicale ha accompagnato Stefano a suono di inni e canti della sinistra. Come Bandiera Rossa, l’internazionale, inno dei lavoratori, bella ciao.

Compagno Michele Di Piazza Ciao Compagno Stefano

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=116056

Scritto da su ago 18 2019. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2019 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes