Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Furti nelle case di Agrigento, in tre verso la richiesta di rinvio a giudizio

Furti nelle case di Agrigento, in tre verso la richiesta di rinvio a giudizio

Avviso di conclusione delle indagini per i 3 indagati dell’inchiesta sui furti in appartamento ad Agrigento. Gli indagati, a vario titolo, sono: Fabrizio Rizzo, 28 anni, di Agrigento; Roberto Iovine, 55 anni, di Napoli e Alessandro Rizzo, 26 anni, fratello di Fabrizio. Una escalation registratasi fra la fine del 2017 e i primi giorni del 2018. Ad avvisare le persone sottoposte ad indagini e i difensori che le indagini preliminari si sono concluse – atto propedeutico alla richiesta di rinvio a giudizio – è stato il pubblico ministero Chiara Bisso della Procura della Repubblica di Agrigento. Gli indagati hanno, adesso, facoltà – entro 20 giorni – di presentare, attraverso i propri legali Daniele Re e Calogero Lo Giudice, memorie, produrre documenti, depositare documentazione relativa alle investigazioni compiute dal difensore e di chiedere al pm di compiere atti di indagine, nonché di presentarsi spontaneamente per rilasciare dichiarazioni o chiedere di essere sottoposti ad interrogatorio.

Fabrizio Rizzo è accusato di avere messo a segno quattro furti in appartamento, fra il 3 gennaio e il 30 aprile del 2018: per quest’ultimo colpo fu arrestato insieme a Iovine che adesso rischia il processo per quest’ultima imputazione. Il coinvolgimento di Alessandro Rizzo scaturisce dall’avere occultato, insieme agli altri due indagati, la refurtiva dell’ultimo furto.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=125196

Scritto da su lug 7 2020. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2020 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes