Home » ARCHIVIO ARTICOLI, PAROLA DI PACE, POLITICA, PRIMO PIANO » Amministrative ad Agrigento.Cherchez la femme,tra fiction e realtà,adesso spunta la Catalano in versione civico-leghista

Amministrative ad Agrigento.Cherchez la femme,tra fiction e realtà,adesso spunta la Catalano in versione civico-leghista

catalano

Nella calda e piatta estate agrigentina e in vista delle amministrative del 4 ottobre c’è forse una novità nel quadro delle candidature alla carica di primo cittadino a Palazzo dei Giganti,è spuntato il nome di Daniela Catalano,attualmente Presidente del consiglio comunale.

E’ chiaro,non c’è ancora nulla di certo,ma ci sono dei contatti tra la stessa e l’Europarlamentare leghista Annalisa Tardino che già dieci giorni fa,dopo il tavolo regionale di una parte del centrodestra,aveva stoppato la candidatura di Zambuto perché si tratta di una pagina archiviata dalla storia.E su Firetto e Miccichè ha ribadito che non appassionano l’idem sentire della base leghista,spostata su una politica anche nei territori più marcati.

Ecco perché la Tardino aveva già chiaramente parlato di una candidatura diversa e di rottura allo schema attuale.

Due le domande legittime:come mai la Lega ha impiegato tutto questo tempo a smarcarsi da tutti per lanciare l’eventuale candidatura della Catalano che certamente ha poco a che fare con le battaglie dei salviniani,anzi è stata arroccata per tantissimi anni ed eletta nel 2015 con il Nuovo Centro Destra di Alfano,storicamente rivale dello stesso leader della Lega.

E poi questa candidatura come si muove?E’ vero che la Catalano ha dietro un gruppo o pezzi della città per dare forma a un progetto che, se di rottura rispetto agli altri candidati,può montare e arrivare in fondo.

Un ennesimo tentativo civico-partitico ?

Le incertezze ci sono,tra l’altro il partito con l’effigie di Alberto da Giussano,aveva stoppato la candidatura di una donna con il commissario provinciale Rosselli.A gennaio ci furono le conseguenti polemiche con il consigliere Palermo,interessata alla carica di primo cittadino, poi uscita in polemica con il gruppo dirigente locale,regionale e nazionale. Adesso dicono i ben informati che la stessa ex leghista dopo un periodo di limbo e di opposizione al Sindaco Firetto potrebbe essere della partita autunnale abbracciando clamorosamente l’uscente ricandidato capo dell’amministrazione.

Quindi forse il problema non è il genere del candidato ma i rapporti tra la base leghista e il candidato.

A questo punto,perché allora la Catalano,Presidente del consiglio, a detta di molti è stata vicinissima a Firetto ed eletta da questa maggioranza,adesso gli vuole girare le spalle ed essere competitor.

Ecco perché questa possibile candidatura della Catalano appare ancora troppo debole anche perché nei fatti non sembra supportata da una reale azione politica di rottura con l’amministrazione in carica.

Capiremo a giorni se è una fiction o è realtà,ma i dubbi sembrano avere la meglio sul lieto fine dell’operazione.Infatti appare un matrimonio innaturale,senza un background politico,ideologico e di convergenze amministrative per il governo della città.Daniela per storia politica e per carattere rimane mite e poco aggressiva a intestarsi battaglie radicali.C’è un però,come tanti alfaniani della prima ora non vuole fare la fine dei curdi e quindi trovare una casa politica che oggi ha perso.Questa potrebbe essere una molla per sopravvivere ma il timing e le elezioni incombono e non c’è tempo ancora per alzare la posta in palio o fare melina a centrocampo.

La Tardino non può ancora tardare,si dia una mossa o la Lega resterà con il cerino accesso,visto che con i Fratelli d’Italia in tanti mesi non hanno trovato alcuna sintesi.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=125640

Scritto da su lug 17 2020. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, PAROLA DI PACE, POLITICA, PRIMO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2020 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes