Home » ARCHIVIO ARTICOLI, IN EVIDENZA, Salute & benessere » Salute&benessere: ALIMENTI CHE SAREBBE OPPORTUNO LIMITARE!!

Salute&benessere: ALIMENTI CHE SAREBBE OPPORTUNO LIMITARE!!

Buongiorno agli amici di www.biosportinglab.it oggi vogliamo trattare un argomento molto spinoso, che andrà a toccare sicuramente i gusti e le preferenze di ciascuno di voi.
Per onestà intellettuale, però, ci atteniamo sempre a quanto la scienza scopre nel corso degli anni e spesso, le credenze popolari vengono completamente ribaltate.
Cominciamo, quindi, con la lista di quegli alimenti che sono, almeno, DA LIMITARE!
1. MARGARINA: molti la preferiscono al burro perché è di origine vegetale, ma non considerano che è un grasso che in natura non esiste. La margarina, infatti, è un mix di oli (di qualità per lo più scadente) che per essere portata a solidificazione, va lavorata con processi chimici come l’idrogenazione. Tale processo inattiva alcune sostanze positive e altera alcune strutture che aumentano i livelli di colesterolo cattivo (LDL) con ripercussioni negative sulla salute cardiovascolare. Eventualmente vi consigliamo di cercare quelle margarine non idrogenate e aggiunte di steroli vegetali e omega 3, altrimenti, se proprio dovete, meglio il burro, ma poco….
2. DOLCIFICANTI ARTIFICIALI: al di là del loro presunto legame con patologie cancerogene (aspettiamo ricerche scientifiche che confermino o smentiscano), rimangono prodotti chimici/industriali che vanno ad alterare il microbiota e la glicemia.
3. SUCCHI DI FRUTTA: i succhi di frutta industriali sono un concentrato di acqua, zuccheri semplici e fruttosio (e a volte anche coloranti e conservanti). Quest’ultimo zucchero, anche se ha un Indice Glicemico più basso del semplice saccarosio, non è molto ben gestito a livello energetico dal nostro organismo e tende a depositarsi nel fegato, facendo aumentare di conseguenza i depositi di colesterolo.
4. SCIROPPO D’AGAVE: ultimamente va molto di moda a colazione, come sostituto di miele o marmellate, ma di fatto è pieno di fruttosio per cui va limitato a pochissime quantità per i motivi già detti.
5. BIBITE LIGHT: sono bevande gassate, zuccherate con dolcificanti naturali che fanno aumentare il grasso viscerale, pericolosamente legato alle problematiche cardiovascolari.
6. CARNE: di per sé la carne non fa male ma bisogna assicurarsi di consumare quella di qualità certificata, cresciuta al pascolo, priva di mangimi artificiali, con meno antibiotici possibili e non cotta in modo tale da renderla abbrustolita. La quasi totalità degli animali che si trovano in commercio nella grande distribuzione è stata cresciuta con cereali pessimi, antibiotici, e perfino ansiolitici per ammansire gli animali.
7. LATTE: su questo argomento la letteratura scientifica è di opinione contrapposta. Secondo alcuni studi il latte non è dannoso per l’uomo, secondo altri invece, causerebbe diverse problematiche tra cui l’infiammazione della mucosa intestinale, che la renderebbe più permeabile a sostanze pericolose. Inoltre il latte può contenere farmaci antinfiammatori, cortisonici, antibiotici che alterano il microbiota e creano antibiotico-resistenza (una delle “problematiche” più pericolose che dovremo contrastare nei prossimi anni). La scrematura e de-lattosizzazione, inoltre, sono processi chimici che peggiorano la qualità dell’alimento e fanno aumentare la glicemia.
8. CEREALI DA COLAZIONE: di cereali hanno ben poco. La buona maggioranza di quelli che si trovano in commercio sono un agglomerato di zucchero puro da grano o mais, e cacao altrettanto zuccherato. Pertanto possono essere considerati veri e propri “dolci” da colazione, quindi vanno assolutamente limitati. Altra storia i multicereali integrali, con aggiunta di semi o frutta secca o frutti rossi, ma occhio alle calorie.
9. GRANO: i moderni grani sono troppo ricchi di glutine, infiammano l’intestino, alterano la glicemia, predispongono alle patologie legate alla sfera metabolica.
10. MAIS: gli alimenti privati artificialmente del glutine sono da sconsigliare (naturalmente per quelle persone che non soffrono di questa problematica) perchè sono ricchi di mais, che è il prodotto più lavorato e modificato chimicamente al mondo.

Speriamo di avervi dato qualche consiglio valido.
Per maggiori dettagli o personalizzazioni, non esitate a contattare i nostri professionisti.
Un saluto dal team di www.biosportinglab.it

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=128045

Scritto da su ott 6 2020. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, IN EVIDENZA, Salute & benessere. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2020 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes