Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » PRESENTATO STAMATTINA UN  SECONDO ESPOSTO/DENUNCIA ALLA PROCURA PER “INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO” Interviene il Codacons

PRESENTATO STAMATTINA UN  SECONDO ESPOSTO/DENUNCIA ALLA PROCURA PER “INTERRUZIONE DI PUBBLICO SERVIZIO” Interviene il Codacons

 

codacons

“LO RIBADISCO, IN ASSENZA DI RISPOSTE CONCRETE, MI INCATENERÒ DAVANTI LA PREFETTURA FINO AL CESSATO PROBLEMA”

 Oggi, dopo la richiesta d’intervento al Prefetto, dopo aver minacciato che “mi incatenerò davanti la prefettura” se non avremo notizie sul miglioramento della gestione del servizio idrico integrato, abbiamo inviato una seconda Pec con “Esposto-Denuncia” alla Procura della Repubblica, questa volta per il Comune di Agrigento.

Dopo alcuni decenni, ad Agrigento e Provincia il servizio idrico integrato, sembra essere tornato a subire le influenze della MAFIA, ad Agrigento ed in tutto il territorio gestito dall’AICA, sono tornati turni che superano anche i 25 giorni di mancato servizio di distribuzione idrica, le città sembrano delle vere e proprie cloache, il servizio non viene assicurato così come imposto dalla legge dalle autobotti del gestore perché dicono guaste, ma le autobotti private, spesso abusive, stanno facendo affari(da quali fonti prelevano l’acqua).

Consigli Comunale silente (con dipendenti al loro interno), giunte conniventi (con i loro parenti al servizio di AICA promossi addirittura a quadri aziendali), sindaci assenti (tranne qualche timida e sparuta apparizione)

Chi c’era e quali interessi, dietro a molte delle associazioni “pro acqua pubblica” che facevano la guerra al gestore privato e che promettevano ai cittadini chissà quali benefici ed oggi sono sparite nella penombra?

Erano tutti assoldati? E da chi?

Qualcuno se ha dignità, ci smentisca, qualcuno dica ai cittadini come stanno le cose

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=144772

Scritto da su gen 10 2022. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2022 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes