Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Chieste quattro assoluzioni per la morte dell’operaio di Menfi, Michele Petruccio

Chieste quattro assoluzioni per la morte dell’operaio di Menfi, Michele Petruccio

Innanzi al Tribunale di Sciacca, il pubblico ministero, Michele Marrone, a conclusione della requisitoria, ha chiesto l’assoluziuone per quattro imputati a processo per la morte dell’operaio specializzato Michele Petruccio, originario di Menfi, deceduto a soli 22 anni, il 28 febbraio del 2013, cadendo da oltre 30 metri durante dei lavori all’interno del parco eolico di Caltabellotta. I quattro imputati, che rispondono di omicidio colposo, sono: l’amministratore unico della Altertec, società portoghese che si occupava della manutenzione dell’impianto, Franco Martin Josè Alberto, spagnolo, di 49 anni; Gesualdo Sottile, di 38 anni, di Caltagirone, dirigente-coordinatore dei lavori della Gamesa, società affidataria dei lavori di manutenzione degli aero-generatori e delle infrastrutture elettriche del parco; Agostino Cinà, di 51 anni, di Palermo, che svolgeva le mansioni di supervisore al parco eolico; e Francesco Loreto, di 29 anni, lavoratore dipendente della Altertec e compagno di squadra di Petruccio. Prossime udienze, per le arringhe dei difensori, il 24 gennaio e l’8 febbraio.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=144899

Scritto da su gen 14 2022. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2022 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes