Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » I RAGAZZI DELL’ODIERNA IN QUESTURA AD AGRIGENTO

I RAGAZZI DELL’ODIERNA IN QUESTURA AD AGRIGENTO

 

wpid-wp-1652471589459.jpg

wpid-wp-1652471602399.jpg

Un momento particolare dell’esperienza del  corso di  giornalismo,  è  stata la visita in Questura, avvenuta  il 5 aprile con il Questore dott.ssa Rosa Maria Iraci, il Vice Questore aggiunto della Polizia di Stato la dott.ssa Geneviève Di Natale e il dirigente del commissariato di Palma Andrea Palermo.

Durante l’incontro, oltre alle varie informazioni ricevute riguardo la struttura  della Polizia, abbiamo avuto la possibilità di capire in prima persona come la polizia si adopera per la risoluzione di casi di omicidio, cercando di risolvere, tramite l’aiuto degli esperti, un finto caso. E’ stato  ritrovato  un cadavere su una panchina presso la villa comunale di Palma di Montechiaro, il 2 aprile del 2022, alle ore 7 del mattino. Si trattava di una donna giovane, senza documenti, aveva con sé solo il suo telefono. Non presentava segni di violenza. Arrivate sul posto, le forze dell’ordine per prima cosa  hanno isolano il perimetro, dopodiché  è stato  contattato il magistrato e il medico legale, che si  accertò della morte della ragazza ed esaminò il corpo. La scientifica verifica e fa accertamenti sulle prove ma, non trovando documenti, per identificare la donna, prende l’impronta e trova riscontro in una donna di 32 anni di nome Laura, residente a Campobello di Licata ma nata a Palma di Montechiaro.  Laura è già presente nel database delle forze dell’ordine perché in passato era stata accusata di detenzione e spaccio di stupefacenti ma fu in seguito assolta.

wpid-wp-1652471651691.jpg

I carabinieri controllano in maniera dettagliata il luogo e d i video delle   telecamere da cui si nota che la donna appare alle 5 del mattino in alcune strade passeggiando; si nota anche Laura entrare in una  vettura Clio di colore giallo e risalendo all’intestatario viene fuori il nome di Pietro Rossi, anche lui con precedenti per droga. La polizia scopre, inoltre, che l’intestatario non lavora come dipendente statale,e  somiglia a colui che guidava la macchina. La Polizia cerca dei testimoni ma non ne trova, prova anche a contattare l’auto, che vive nel Nord Italia, ma si scopre che non avevano rapporti ormai da tempo, quindi interrogano i vicini dai quali vengono a sapere che lei aveva un ragazzo,  ma assente perche’ partito.

Indagando nell’abitazione della vittima, viene trovato un biglietto aereo per Londra strappato.

Dai messaggi trovati sul telefono si scopre che il fidanzato si era innamorato di un’altra ragazza a Londra, e che voleva lasciare Laura. Si scopre, inoltre, che la vittima aveva scambiato dei messaggi con un’amica, nei quali chiedeva di fornirle il numero di un loro vecchio amico, Piero.

Arriva finalmente l’autopsia, dalla quale si scopre che la vittima era morta di arresto cardiaco a seguito di assunzione di droga. Non aveva assunto alcolici, ma nel corpo era presente una sostanza che l’aveva intossicata.

La Polizia si reca, quindi, a casa dell’intestatario della clio gialla, Pietro Rossi, la ispezionano e vengono trovati un bilancino di precisione e delle polveri che sembrano essere droga e  vengono sequestrati e analizzati.

Viene poi interrogata l’amica, alla quale viene chiesto se conoscesse Pietro, la Polizia si assicura della presenza di un’eventuale conversazione tra Pietro e Laura tramite i messaggi nel cellulare di quest’ultima.

Viene quindi interrogato nuovamente Pietro che cede e confessa che aveva venduto sostanze stupefacenti mischiate ad atropina, una sostanza nociva che ha causato la morte della ragazza. Pietro, cosi,  viene arrestato.

 

 

 

ACCIARITO AURORA

CASTRONOVO EMMA PIA

DI MAGGIO ADRIANA

PALUMBO MAGRI LORENZO

PROVENZANI SELENE

SAMBITO SIMONA

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=148792

Scritto da su mag 13 2022. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2022 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes