Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO » Agrigento.L’Assessore/consigliere Piparo e il consigliere Francesco Alfano chiedono al Sindaco Miccichè interventi immediati sulla crisi idrica e chiedono l’intervento del Genio Militare

Agrigento.L’Assessore/consigliere Piparo e il consigliere Francesco Alfano chiedono al Sindaco Miccichè interventi immediati sulla crisi idrica e chiedono l’intervento del Genio Militare

 

Gerlando Piparo

francesco alfano

Al Signor Sindaco del Comune di Agrigento per tramite dell’Ufficio di Presidenza

Vista l’entità della crisi idrica che sta colpendo la città di Agrigento , considerate le crescenti difficoltà di approvvigionamento dell’acqua, è necessario agire immediatamente. Le attuali condizioni meteo aggravano ulteriormente la situazione.

La scarsità di precipitazioni pluviometriche, le elevate temperature rilevate negli ultimi anni , già preannunciate da tanti esperti hanno determinato l’attuale siccità .

Altri fattori purtroppo non programmati hanno reso molto difficoltoso l’accumulo , l’approvvigionamento e la erogazione del prezioso liquido :l’acqua. Nel condividere le sue preoccupazioni, che sono anche quelle dei nostri concittadini, soprattutto quelli meno ambienti, per i quali è uso tradizionale usufruire della fontana di Bonamorone ,rivelatasi sufficiente a soddisfare le esigenze di pochi,abbiamo appreso da notizie diffuse, tramite i mass-media ,che entro 40 giorni, dal venti di giugno,la nostra città dovrebbe ottenere di una ulteriore aggiunta di 116 litri /s di acqua in più di quella attuale che purtroppo nessuno ne riporta i litri .

Della quantità promessa, i primi 60 litri dovrebbero arrivare nel giro di 20 giorni mentre la quantità rimanente entro 40 giorni .

Pertanto arriveremo al mese di agosto. In questo lasso di tempo dovrebbero effettuarsi i lavori per soddisfare quanto promesso da parte dell’AICA. A tutt’oggi ,per le esperienze ,le vicissitudini e le inadempienze del passato, di cui la stampa nazionale e regionale riferisce ampiamente e quasi quotidianamente, facendone la cronistoria, ci sembra opportuno chiederle di valutare con i tecnici del Comune ed eventualmente con “la partecipata” responsabile, ed ,eventualmente, proporre nei diversi tavoli di lavoro ,regionali e provinciali, la possibilità dell’intervento del genio militare che certamente ha in dotazione uomini e mezzi per poter agire celermente ed immediatamente.

Duplice sarebbe lo scopo: ridare alla città di Agrigento la dignità che merita e , nel contempo, favorire un approccio strutturale e risolutivo al grave e secolare problema.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=158295

Scritto da su giu 26 2024. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes