Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, PALERMO, SECONDO PIANO » In ospedale: “Così come è morto lui, ora dovete morire anche voi”

In ospedale: “Così come è morto lui, ora dovete morire anche voi”

Tensione e minacce all’ospedale Civico a Palermo a danno dei tecnici del reparto di Radiologia. Il sindacato Fials, che ha raccolto il racconto dei colleghi coinvolti nell’ennesimo episodio di violenza in corsia, denuncia: “Il pomeriggio di domenica ieri, i parenti di un paziente deceduto si sono scagliati contro il personale con gravi minacce del tipo: ‘così come è morto lui, ora dovete morire anche voi’. Il personale è stato strattonato e colpito da diversi energumeni fuori controllo. Un medico è stato preso per il collo, un tecnico è stato colpito in un occhio, un altro è stato strattonato violentemente per costringerlo ad aprire la porta dell’adiacente sala operatoria. Alla Direzione generale è stata inviata un’accurata relazione per sporgere denuncia”. Il sindacato segnala inoltre che, nonostante numerose richieste, ad oggi non è stato assegnato alcun personale di supporto al servizio di Radiologia centrale per i turni notturni e festivi. Il peso del lavoro ricade interamente sui tecnici e sui medici, i quali sono continuamente distolti dal proprio lavoro per espletare mansioni di portierato, guardiania, punto di informazione e servizio d’ordine”.

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=152205

Scritto da su ago 22 2022. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, PALERMO, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2023 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes