Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » On. Ida Carmina M5S: “Il Governo Meloni dimostra tutta la sua arroganza sul salario minimo legale: avoca a sè la proposta di legge a firma Conte per prendere in giro i lavoratori. Ma non in nome nostro: ritirata la firma del Presidente Conte e tutte le firme dei presentatori. Inammissibile che in Italia il lavoro continui ad essere sfruttamento o riduzione in schiavitù per 4,5 milioni di lavoratori poveri sottopagati” 

On. Ida Carmina M5S: “Il Governo Meloni dimostra tutta la sua arroganza sul salario minimo legale: avoca a sè la proposta di legge a firma Conte per prendere in giro i lavoratori. Ma non in nome nostro: ritirata la firma del Presidente Conte e tutte le firme dei presentatori. Inammissibile che in Italia il lavoro continui ad essere sfruttamento o riduzione in schiavitù per 4,5 milioni di lavoratori poveri sottopagati” 

wpid-wp-1701895421685.jpg

 

Un’altra pagina triste quella che si è consumata alla Camera sul Salario Minimo Legale, commenta amareggiata l’On. Ida Carmina, intervenuta in Aula per difendere un provvedimento di giustizia che intendeva garantire una retribuzione di 9 euro lordi l’ora, come soglia minima inderogabile per tutti i lavoratori italiani, oggi oltre 4 milioni sottopagati e al limite della povertà assoluta. Per mesi impegnati in Parlamento e nelle piazze con manifestazioni e raccolta firme, a cui hanno aderito centinaia di migliaia di italiani ed a cui ho partecipato io per prima, raccogliendo migliaia di adesioni a supporto dei cittadini di mezza Sicilia, a sostegno di una iniziativa legislativa atta a dotare l’Italia di uno strumento, il Salario Minimo Legale , utile a migliorare la vita e le condizioni economiche di tutti quei lavoratori sfruttati e sottopagati che percepiscono meno di 9 euro lordi l’ora e non riescono più a mantenere le famiglie in modo dignitoso, e Governo Meloni che fa ?

Invece di affrontare la Camera, al limite bocciando la legge proposta dall’opposizione se non la condivideva, in modo vigliacco approva una legge delega avocando a sé il provvedimento, stravolgendolo e rinviandolo a data da destinarsi, sulle spalle dei lavoratori in condizioni disagiate. Il Governo dei Pronti non è capace di assumersi le proprie responsabilità e non ha il coraggio di bocciare il salario minimo. Cosi trova un escamotage per non concedere diritti a milioni di lavoratori nei settori agricolo, turistico, domestico, pulizie, vigilanza, rider, la cui retribuzione è ben sotto 9 euro, che, secondo la linea iniqua del governo devono rimanere lavoratori poveri e sfruttati. Ho tra l’altro ribadito che dagli ultimi dati dello Svimez il Pil del Mezzogiorno avrà una crescita dimezzata rispetto al centro-nord, e la sperequazione economica e dei diritti sociali aumenterà la precarietà, lo sfruttamento e l’emigrazione dei giovani che andranno in altri Paesi dove vengono retribuiti in modo dignitoso.

Bloccare il salario minimo secondo questo disegno politico della Meloni e soci è dividere ancora di più l’Italia, tra il nord ricco e il sud che senza diritti sacrosanti vedrà da un lato impoverire le famiglie e dall’altro fare scappare i nostri giovani fuori dall’Italia. Il Movimento 5 stelle, nonostante le azioni proditorie ed i colpi di mano del Governo Meloni, continuerà una battaglia che è a tutela della dignità degli esseri umani, dei lavoratori e delle loro famiglie, che non possono restare in una condizione di sfruttamento eterno mentre l’approvazione del Salario Minimo li avrebbe, come negli altri paesi europei civilizzati e solidali con il popolo, sottratti da condizioni di disagio e di vera e propria povertà.

 

 

 

 

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=157265

Scritto da su dic 7 2023. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes