Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » On. Ida Carmina M5S:“Il Sì al Decreto sicurezza energetica è un altro schiaffo alla Sicilia. Il mio è un No netto al Rigassificatore di Porto Empedocle. L’Odg, perchè fosse garantita la sicurezza dei cittadini, del territorio e della Valle è stato bocciato e ciò dimostra che per Giorgia Meloni la nostra terra è solo una colonia da asservire alle industrie del Nord e poco importa se i siciliani siamo esposti a rischio di incidente rilevante o viene distrutta la nostra esistenza e la nostra storia, affossato il presente e compromesso il futuro”  

On. Ida Carmina M5S:“Il Sì al Decreto sicurezza energetica è un altro schiaffo alla Sicilia. Il mio è un No netto al Rigassificatore di Porto Empedocle. L’Odg, perchè fosse garantita la sicurezza dei cittadini, del territorio e della Valle è stato bocciato e ciò dimostra che per Giorgia Meloni la nostra terra è solo una colonia da asservire alle industrie del Nord e poco importa se i siciliani siamo esposti a rischio di incidente rilevante o viene distrutta la nostra esistenza e la nostra storia, affossato il presente e compromesso il futuro”  

 

wpid-wp-1706257405080.jpg

Ida Carmina, deputata del M5S, commenta il sì al Decreto Energia con l’ennesima fiducia e la contestuale bocciatura del suo Odg a tutela del territorio e contro questa autentica follia del rigassificatore a Porto Empedocle con effetti devastanti per il territorio agrigentino che non merita assolutamente questo trattamento.

“Sono molto amareggiata per questa giornata infausta per i siciliani, gli agrigentini e gli empedoclini che, in forza del solito decreto blindato, rischiano di trovarsi sotto casa un impianto di rigassificatore on shore, cioè nella terraferma e non su navi lontane dall’abitato, come nel caso di Piombino e Ravenna, con tutte le conseguenze del caso, devastanti per il territorio ed i cittadini , ancor in questi periodi geopoliticamente caldi essendo obiettivi privilegiati per attacchi terroristici .

Il mio Odg viene bocciato per motivi ideologici e per mera arroganza e supponenza antimeridionalista, confermata con l’approvazione del Disegno Calderoli di Autonomia Differenziata. Come si fa a negare una richiesta di impegnarsi a valutare i rischi che corrono i cittadini empedoclini in termini di sicurezza, salute e la necessità di tutela della Valle dei Templi, Patrimonio dell’Umanità? E dinanzi a tanta protervia e chiusura rispetto a richieste ragionevoli, atteso il fatto che il Rigassificatore non è affatto strategico né necessario ( il gas russo è stato già sostituito, la richiesta di gas è diminuita del 10% nel 2023 , il prezzo del gas è sceso) appare chiaro ed evidente che Giorgia Meloni si sia inchinata alle multinazionali dell’Energia, alle lobby economiche e finanziarie, che vogliono approfittare delle risorse pubbliche , dei soldi degli italiani da impiegare nel settore. La realizzazione va in direzione opposta e contraria agli obiettivi di decarbonizzazione assunti dall’Italia a livello internazionale ed in ultimo alla Cop 28. L’attuale situazione climatica ed ambientale sconsigliano la realizzazione di questi impianti, e giusto oggi lo stesso Presidente degli Stati Uniti, Biden, ha annunciato una moratoria, sospendendo la realizzazione di nuovi terminal di rigassificazione di GNL in America, considerati una minaccia per il cambiamento climatico. Questo senza considerare la situazione geopolitica attuale che rende complicato il rifornimento delle navi gasiere e accresce il pericolo di attentati terroristici e di incidenti rilevanti. Noi come M5S abbiamo fatto il possibile con tutti gli strumenti parlamentari per bloccare questo scellerato progetto ed antistorico, ed io in prima persona mi sono spesa sia con atti parlamentari che con interventi, per arginare questa deriva. E non mi fermerò qui per fermare una vera e propria follia, la scelta di un rigassificatore a Porto Empedocle, nell’area più vincolata e tutelata d’Europa. Scelta così illogica, immotivata, antistorica da “puzzare “e non certo di gas” noi lavoreremo perché invece si espanda il “fresco profumo di libertà “di cui parlava Paolo Borsellino. Di questo hanno bisogno i siciliani”.

 

 

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=157508

Scritto da su gen 26 2024. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes