Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Il Dott. Aldo Capitano vince causa civile contro il già Direttore dell’Asp di Agrigento Ficarra, quest’ultimo condannato alla rifusione delle spese

Il Dott. Aldo Capitano vince causa civile contro il già Direttore dell’Asp di Agrigento Ficarra, quest’ultimo condannato alla rifusione delle spese

aldo capitano

 

IL TRIBUNALE DI AGRIGENTO, la Sezione Unica Civile, in composizione monocratica, nella persona del giudice Matteo De Nes, ha emesso la seguente sentenza nella causa civile vertente tra SALVATORE LUCIO FICARRA Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Agrigento contro CAPITANO ALDO rappresentato e difeso dall’avv. Attilio Gagliano.

Il Dott. Salvatore Ficarra sostenne l’accusa di diffamazione a mezzo stampa con conseguente diritto al risarcimento dei danni patiti per la lesione del suo onore e della sua reputazione personale e professionale, chiedendo di condannare il Dott. Capitano Aldo al risarcimento dei danni in favore dell’attore nella misura che viene indicata in €. 15.000,00 o quell’altra diversa misura ritenuta di Giustizia, con gli interessi e la rivalutazione monetaria dal giorno della messa in mora dei debitori a quello dell’effettivo soddisfo.

L’Avv. Attilio Gagliano difensore del Dott.Aldo Capitano, presentata la memoria difensiva corposa e dettagliata, ha chiesto al Tribunale di rigettare la domanda di risarcimento danni proposta dal Dr. Lucio Ficarra ,perché del tutto infondata in fatto ed in diritto, provvedendo di condannare l’attore al pagamento della somma di €. 5.000,00 in favore del Dott. Capitano, rigettando l’accusa di diffamazione.

Il Ficarra si duole dell’affermazione del Dott. Aldo Capitano USB : “il dott. Lucio Salvatore Ficarra dimostra reiteratamente di non fare caso di non essere interessato a tutti gli esposti che sono stati presentati nelle sedi giudiziarie peri suoi comportamenti antisindacali e per le sue imperterrite posizioni riguardo i malesseri, da più fronti lamentate e denunciate, relative alle condizioni di palesi disparità nella gestione della cosa pubblica, fino a render difficile, con mancanza di serenità, il lavoro ai dipendenti sanitari e parasanitari”….E per l’ affermazione: “Il suo agire non è stato premiato dalla Giunta di Governo e dalla Commissione Affari Istituzionali della Regione Siciliana, da molti deputati regionali, che a tal punto, resisi conto, alla Regione Siciliana, che l’ASP di Agrigento è stata gestita male, si sono decisi a fare una rotazione, inviando lo stesso a Ficarra a gestire l’ASP di Ragusa”.

 

Le espressioni, restano lontane dal costituire un attacco gratuito, infamante ed inutilmente offensivo al patrimonio morale del Ficarra, risolvendosi nell’esercizio del diritto di cronaca e di critica, ossia il diritto di dissentire, di avere una opinione contraria, di disapprovare l’altrui operato, anche in termini particolarmente critici, non assumono il contenuto diffamatorio contestato dal Ficarra.

Il Tribunale, definitivamente pronunciando, ogni contraria istanza, eccezione e deduzione disattesa, così ha provveduto: di rigettare le domande proposte dall’attore Salvatore Lucio Ficarra e condanna Salvatore Lucio Ficarra alla rifusione delle spese di lite a favore del convenuto Capitano Aldo.

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=157527

Scritto da su gen 31 2024. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes