Home » AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA » Bit, Giovanna Iacono (PD) replica a Barba: “Successi della città venduti come proprietà personale”

Bit, Giovanna Iacono (PD) replica a Barba: “Successi della città venduti come proprietà personale”

Giovanna Iacono

 

“La risposta del coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Adriano Barba, infarcita di insulti alla mia persona e al mio partito – come nello stile di questa destra – è comunque riuscita a sorprendermi. Prende le difese di un deputato, senza mai citarlo. Lillo Pisano è innominabile perché la loro capa Meloni ha ancora l’esigenza di far finta che sieda nel Gruppo misto nonostante ad Agrigento esprima assessori e consiglieri comunali?”.

A dirlo, in una nota, è la deputata del Partito Democratico Giovanna Iacono, nella quale replica all’attacco rivoltole ieri dal responsabile del partito della Meloni ad Agrigento in merito alle ben note polemiche connesse alla Borsa internazionale del turismo.

“Barba – continua Iacono – dichiara, in un inedito momento di onestà politica ed intellettuale, che alla Bit Fratelli d’Italia ha ritenuto legittimo portare dei propri militanti, non si capisce bene a che titolo, in un contingente che rappresentava Agrigento, insieme a un solo deputato e a soli politici di quell’area. Azioni come queste confermano come successi comuni, che appartengono alla Città e al territorio provinciale, quale è Agrigento Capitale della Cultura 2025, vengano ‘venduti’ come una proprietà personale”.

“Adriano Barba – continua Iacono – per il futuro farebbe bene a schivare il ruolo di difensore per conto terzi, perché rischia di rimediare ulteriori brutte figure. E se vuole è in tempo a rispondere agli interrogativi da me posti, e nonostante la sua nota ancora inevasi. Sono disponibile a un confronto pubblico di qualsiasi tipo e con qualsiasi modalità, con il collega Pisano, che abbia al centro l’attività parlamentare, atti alla mano, svolta per la difesa di questo territorio e la presenza qualificata, documentata e decennale, la mia, in questo territorio. Si potrebbe iniziare – conclude la deputata Dem – dal furto dei fondi FSC alla Sicilia da parte del governo nazionale, per continuare con l’Autonomia differenziata, con i tagli alla Sanità pubblica, con l’assenza di politiche per il Sud. Parliamo della BiT e di Capitale della Cultura 2025, dell’aeroporto di Agrigento, dei precari degli enti locali. Stamattina ero presente alla conferenza stampa organizzata dal Movimento per la sostenibilità sul rigassificatore di Porto Empedocle, opera che il governo nazionale ha previsto nel Decreto Energia e Territori. Anche su questo sarebbe interessante sapere che ne pensano Pisano e FdI Agrigento! O per loro è troppo imbarazzante?”.

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=157601

Scritto da su feb 16 2024. Archiviato come AGRIGENTO, ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes