Home » ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO » Matteo Renzi ad Agrigento per le Europee “O la va , o la spacca” Video-Intervista

Matteo Renzi ad Agrigento per le Europee “O la va , o la spacca” Video-Intervista

Continua il tour elettorale di Matteo Renzi in vita delle europee dell’8 e 9 giugno , oggi pomeriggio ha fatto tappa ad Agrigento il Senatore e candidato con Sue (Stati Uniti d’Europa) in 4 circoscrizioni su 5.

wpid-wp-1716650559989.jpg

L’incontro organizzato dal coordinamento provinciale con Cristina Scaccia e cittadino Roberta Lala sì è svolto nella location accanto alla Casa Natale di Luigi Pirandello, è stato accolto dai simpatizzanti e ha ribadito l’importanza del voto europeo per tutti gli italiani.

dbdee977-c31c-4f6c-81c6-01b3a5e1151c

Il coordinatore provinciale di Italia Viva , Cristina Scaccia ha rimarcato che l’astensionismo non giova a nessuno e che una forza moderata e riformatrice come il Sue può essere determinante in una stagione nuova e di riforme che vedranno il prossimo Parlamento Europeo prendere delle decisioni fondamentali sulle scelte politiche, sociali e in materia di difesa e di flussi migratori, pertanto servono forze politiche rappresentative e con parlamentari siciliani e sardi competenti e con le idee chiare.

a3e78181-0d93-4289-85b1-d4bb2d8a0d2b

Il coordinatore cittadino Roberta Lala da poco entrata in Italia Viva ha sottolineato che Agrigento che si accinge ad essere Capitale della Cultura 2025 in molti casi non è riuscita a portare a termine progetti determinanti per il territorio. In primis, il clamoroso ko sul rifacimento della rete idrica con 44 miliardi andati in fumo, e tanti altri flop sul Pnrr essenziali per la crescita di Agrigento,  una città dalle potenzialità enormi e spesso inespresse pur disponendo di un corredo culturale, umano e storico che non sfruttiamo a dovere e che schiacciano la provincia agrigentina agli ultimi posti per quanto concerne gli standard qualitativi del livello di vivibilità.

1b38de6b-9f55-4060-9625-cacdf91eca16

A concluso Matteo Renzi che più volte ha detto di essere innamorato di una terra così bella e pregante come la Sicilia e di uscire da una logica del disfattismo, ancora oggi il già premier è rimasto colpito negativamente delle risorse approntate dal suo governo , il Patto del Sud circa 9 miliardi nel 2015 che gran parte non sono stati impegnate per opere pubbliche indispensabili per la Sicilia.

Infine il politico di Rignano sull’Arno ha lanciato una battuta alla Meloni e il Ddl Casellati sul Premierato forte, la ha avvertita di stare attenta, per la serie da soli non si va da nessuna parte con la logica “O la va, o la spacca”, forse ricordando il precedente del referendum costituzionale del 2016 andato male allo stesso Renzi che portò alle sue dimissioni da premier.

 

 

 

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=158118

Scritto da su mag 25 2024. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, POLITICA, PRIMO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

Ultime Notizie

Tool per traduzioni di pagine web
By free-website-translation.com

© 2024 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes