Home » ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO » Rapina, fuga e speronamento, rinviati a giudizio due canicattinesi

Rapina, fuga e speronamento, rinviati a giudizio due canicattinesi

Ad Agrigento, al palazzo di giustizia, la giudice per le udienze preliminari del Tribunale, Luisa Turco, ha rinviato a giudizio, all’udienza del 13 luglio, Gian Piero Lo Giudice, 35 anni, e Alessio Taibbi, 27 anni, entrambi di Canicattì, arrestati dalla Polizia il 17 dicembre scorso al culmine di un rocambolesco inseguimento dopo una rapina al distributore di benzina Q8 lungo la strada statale 112. A Lo Giudice e Taibbi sono contestati i reati di rapina, resistenza a pubblico ufficiale, danneggiamento, lesioni personali aggravate e detenzione illegale di arma. Le lesioni e il danneggiamento sono contestati perché i due, fuggendo con un furgone, hanno speronato una volante della Polizia, provocando il ferimento di un poliziotto, e poi avrebbero tamponato, aggredito e colpito alla testa un anziano di 70 anni per impossessarsi della sua Fiat Stilo e proseguire la fuga dopo avere abbandonato il furgone.

Short URL: https://www.sicilialive24.it/?p=135998

Scritto da su mag 4 2021. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, CRONACA, SECONDO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2021 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes