udc
Home » ARCHIVIO ARTICOLI, PAROLA DI PACE, PRIMO PIANO » Sicilia.Governo e legislatura alla fine,tutti chiedono le dimissioni di tutti,intanto hanno creato un esercito industriale di siciliani affamati che vogliono chiudere questa pagina indecorosa.

Sicilia.Governo e legislatura alla fine,tutti chiedono le dimissioni di tutti,intanto hanno creato un esercito industriale di siciliani affamati che vogliono chiudere questa pagina indecorosa.

20170213-001537.jpg

Finalmente ci siamo, dopo quattro anni e mezzo di Crocettismo e tutte le diramazioni e applicazioni fallimentari, i siciliani ad ottobre proveranno a cambiare passo a un Governo uscente e a un Parlamento regionale semplicemente innocuo e improduttivo.

I numeri di questa iattura per i siciliani sono impietosi:risse,riforme scritte con i piedi e sistematicamente bocciate o sub iuidice,trasformisti, 55 assessori in 52 mesi,e 46 cambiacasacca,che sono volati ai piedi del Governatore gelese.Una economia ferma e le emergenze sociali che non sono state risolte per un atteggiamento spesso di correità tra uomini e donne di questo governo con la totalità della maggioranza assembleare,finora 4 anni e mezzo di faide e lotte intestine nel Pd,diviso tra Renziani della prima ora,della seconda ora,renziani ravveduti e altri pezzi dei dem,dai cuperliani ai giovani turchi,che hanno litigato ma poi hanno scambiato la loro quota parte di visibilità e potere,risultando fallimentari nella sintesi dell’azione di governo.Come del resto questi nuovi gruppuscoli da Sicilia Futura,che con Cimino e Cascio chiedono le dimissioni degli Assessori ai beni culturali Vermiglio e del lavoro Miccichè,come se fosse un tiro al piccione.Tutti chiedono agli altri di dimettersi da Crocetta ai suoi assessori,dimenticando che anche loro sono complici di questo fallimento,avendo anche loro avuto le loro quote di “Cencelli” al tavolo spartitorio della nuova politica antimafiosa Crocettiana.Intanto il Ncd minaccia con il Presidente della commissione bilancio un ex aennino,Vinciullo di passare all’opposizione se l’autorità portuale di Augusta sarà trasferita a Catania e se l’Assessore al lavoro un inconcludentissimo Miccichè non darà seguito alla sua lunga inerzia per sbloccare i fondi del Poc e attuare le politiche attive del lavoro.Tutti, in quattro anni e mezzo a giugno maturano il vitalizio,ma fanno finta di non sapere, che a giugno sarà una realtà,anche perché il sistema pro-quota è stato applicato solo dal 2012.Insomma questa ultima finanziaria regionale deve rappresentare l’ultima fase di questo inciucione finale,sferrando l’attacco definitivo alla diligenza,marchette elettorali e soldi millantati per tutti al fine di avere ristoro elettorale,anche a rischio di far saltare tutti i conti di una situazione economico-finanziaria che è piena di mutui e che vede quasi tutti i comparti in rosso e senza né una governance né una prospettiva di uscita dalla crisi:sistema dei rifiuti,delle acque,dello snellimento della macchina burocratica e delle partecipate.Alla fine le uniche cose certe sono che i giovani siciliani emigrano costantemente al ritmo di 80 mila l’anno,e che hanno un totale rifiuto ad essere rappresentati da un governo regionale e da un ceto politico che non risponde a nessuna esigenza di buon governo e sviluppo.E si,parafrasando Marx,si è creato un esercito industriale di affamati,ma negli ultimi anni il tanto retrivo popolo siciliano ha dimostrato che dall’isola partono segnali di cambiamento che possono avere ricadute sull’intero Paese.Forse è il caso che la prossima classe dirigente cominci a vivere la realtà partendo dagli ultimi e non dalle solite clientele e interessi o affari personali,continuando così si ritroveranno a parlare solo a se stessi.

Short URL: http://www.sicilialive24.it/?p=80276

Scritto da su feb 12 2017. Archiviato come ARCHIVIO ARTICOLI, PAROLA DI PACE, PRIMO PIANO. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Salta e vai alla fine per lasciare una risposta. Pinging non è attualmente consentito

Lascia un commento

© 2017 SiciliaLive24.it. All Rights Reserved. Accedi

- Designed by Gabfire Themes